sabato 21 giugno 2008

Nero bifamiliare


FILM: Commedia nera su storture e ipocrisie dell'italietta borghese. La prospettiva del racconto è quella di Marina e Vittorio, due giovani innamorati la cui idilliaca esistenza, nella graziosa villa appena acquistata, viene sconvolta da disgrazie delle quali sembrerebbero responsabili gli eccentrici vicini rumeni: Slatko e Bruna. Diretta da Federico Zampaglione (cantante dei Tiromancino) la pellicola vanta una singolare atmosfera finto-patinata, oltre a personaggi che ben delineano il mondo d'espedienti e corruzione in cui vivono i protagonisti, non senza una certa complicità. Su tutti, basti citare il portiere napoletano, dal riporto posticcio come la sua compiacenza, e lo schifoso medico zeppo di pustole, senza dimenticare il viscido capufficio e il procacciatore d'affari (con segretaria pornostar). La "discesa agli inferi" di Marina e Vittorio (che rischiano di perdere tutto per l'ossesione di lui nei confronti dei vicini) suscita angoscia, ma vanta un calibrato mix fra noir, tragicommedia e fasi oniriche. Il tono è abbastanza leggero e, grazie a comprimari un po' patetici ma pittoreschi, quasi surreale: ciononostante, la sceneggiatura non distoglie lo sguardo dalle più deleterie "fisse" della società italiana, come quella del voyeurismo, del pregiudizio, della ricerca del capro espiatorio e persino del calcio. L'ultima parte, addirittura, vira al grottesco con una parentesi "hostelliana", ma perde di vista il ruolo d'una casualità che, non più indifferente, deflagra per diradare tutti i mali della coppia. Ne consegue un finale (a base di "conversioni", scambi di ruolo improbabili e finte consapevolezze) senza sfumature, e "ottimista" nonostante l'unica certezza per il futuro sia la voglia di tirare avanti. Buoni gli interpreti dell'assurda coppia rumena e irresistibile Claudia Gerini nel ruolo di Marina, non tanto per il sex appeal (comunque altissimo nella scena dello strip) ma proprio per la sua normalità "anti-verdoniana". Più impostato, invece, Luca Lionello nella parte di Vittorio. Con meno buonismo sarebbe stata una pellicola notevole: ma anche così, l'esordio cinematografico di zampaglione intrattiene grazie all'ottimo ritmo, i passaggi "allucinati" e la regia tutto sommato immune da influenze televisive.

QUALITA' VIDEO (8 e 1/2 su 10): Il Video 2.35:1 sarebbe ottimo, non fosse per qualche piccolo difetto che gli preclude la valutazione più elevata. Fin dall'inizio, le immagini colpiscono per la grande luminosità e la "pasta" molto cinematografica. Quest'ultima rivela ogni minimo dettaglio su sfondi e figure e, soprattutto non è alterata da manipolazione digital alcuna, prima fra tutte il nefasto DNR (Digital Noise Reduction). La definizione s’attesta su livelli davvero elevatissimi e mette in risalto, con grande convinzione, i volti degli attori. Appaganti e "radiografici" sono ad esempio quasi tutti i primi piani su Claudia Gerini e Luca Lionello ma stupiscono anche quelli sul dottore, sul poliziotto e sui personaggi della prentesi "hosteliana". L'impatto, quindi, è spettacolre e molto tagliente ma non soffre di scalettature nemmeno su display HD ready: inoltre, non cede il fianco a tremolii di sorta. Ottimi anche contrasto e luminosità, anche se l'impostazione fotografica tende a "bruciare" lievemente i bianchi, con il conseguente appiattimento di certe inquadrature. Il nero, comunque, è profondo e non nasconde dettagli. Ottimi gli sfondi esterni (nitidi e "sottili") mentre nei passaggi in casa (comunque sempre dettagliatissimi), il trasferimento rivela un certo livello di rumore video. Nulla di insopportabile, per fortuna, anche se questo tende a farsi un po' sabbioso nelle scene più scure dell'ultima parte. A ben vedere, però, anche certe scene illuminate non sono pulitissime ma il senso di definizione e compattezza sono così alti da rendere meno grave questo difetto. I colori appaiono molto vivi e brillanti nonostante la palette appena tendente all'ocra (in particolare sugli incarnati) e risultano sempre compatti, anche negli sfondi più uniformi. Tuttavia, le tinte rosse e blu più accese rivelano un po' di sporcizia. S'osservino, come esempio, la scena onirica con la Gerini-gatta (immersa nel rosso) e quella di Lionello nel negozio degli articoli per la sorvegliana (dominata dal blu). La qualità della prese è sempre eccellente, con solo pochissime inquadrature non a fuoco, mentre la conservazione della pellicola è buona ma non eccellente, come dimostrano le occasionali "scariche" di spuntinature bianche (comunque non fastidiose). La compressione VC1 utilizzata è piuttosto trasparente, salvo certe lievi rumorosità, mentre l'edge enhancement è sempre sotto i livelli di guardia.

QUALITA' AUDIO (8 su 10): L'audio italiano DTS a 1,5 Mbit (downscalato da DTS HD Master Audio) è meno spettacolare dell'immagine ma lo stesso appagante per l'alto livello di registrazione e l'ottima resa delle musiche. Queste ultime, in particolare, coinvolgono tutti i diffusori in modo attivo (posteriori compresi) ed esaltano al meglio la colonna sonora di zampaglione. Il fronte anteriore è ampio e ben separato e può contare su una buona dinamica degli effetti, nonostante l'uso frequente della presa diretta. Sul canale centrale le voci sono riprodotte con sicurezza, anche se non mancano momenti più incerti. In questi casi (uno è proprio all'inizio del film) la riproduzione è nasale e non priva di lievi crepitii, comunque non troppo fastidiosi. Inoltre, sempre in queste fasi, echi e riverberi sono saldamente ancorati sul canale centrale, limitando un po' l'ampiezza della scena sonora. La definizione complessiva dei medio alti è più che buona, cosicchè gli effetti riescono ad essere aggressivi in tutti i passggi più "drammatici", come ad esempio in quello della rottura del vaso, o del taglio del tavolo nello spot pubblicitario, e, ancora, in tutta la breve fase "hosteliana". I panning sui canali laterali sono abbastanza rari, data l'ambientazione piuttosto "confinata" e tranquilla della pellicola, anche se le già citate musiche sopperiscono con scie piuttosto acrobatiche, ad esempio nella fase onirica, o nella sequenza con lo strip tease di Claudia Gerini. Discreta ma non memorabile l'ambienza sui canali posteriori, con l'unico "picco" d'aggressività nella scena dei mondiali, zeppa d’esultanze e fuochi d'artificio. Subwoofer limitato al ruolo di rinforzo, dato che le occassioni per emergere sono poche.

QUALITA' CONTENUTI EXTRA (7 su 10): Il comparto extra è abbastanza vario ed esaustivo. Inoltre, è organizzato in un bel menù fisso ravvivato dalle immagini e dal tema musicale del film. In dettaglio, sono inclusi i seguenti inserti:

Dietro le quinte (19 min.)

Videoclip L'alba di domani (4 min.)

Videoclip Angolo di cielo (4 min.)

Trailer cinematografico

Sezione "Provini" comprendente i provini di:

- Max Giusti (2 min.)

- Carmelo di Ianni (1 min.)

- Cristina Macciai (20 sec.)

- Ilaria Camerotti (1 min.)

- Manfredi e Ferrante (2 min.)

- Franco Pistoni (1 min.)

6 scene eliminate (10 min.)

Sezione "Interviste" comprendente interviste a:

- Claudia Gerini (15 min.)

- Luca Lionello ( 5 min.)

- Federico Zampaglione (12 min.)

- Rudolph Gentile (8 min.)

- Riccardo Neri (9 min.)

Trailer HD di:

- Hairspray, Uomini e donne, Il bacio che aspettavo, Un ponte per Terabithia, Il mio nome è nessuno, Per qualche dollaro in più

Crediti Moviemax e Impronte Digitali HD

Il Dietro le quinte è in realtà un montaggio di vari Outtakes, ed anche se infarcito di interviste e momenti piacevoli, risulta un po' caotico e ben poco esaustivo. Molto meglio le interviste, nelle quali sia i protagonisti che il regista forniscono le giuste chiavi di lettura della pellicola e descrivono i personaggi in modo non banale. Le scene eliminate sono abbastanza trascurabili e i provini divertenti, anche se difficilmente li si rivedrà più d'una volta. Considerata la qualità delle interviste, si sente forse la mancaza d'una traccia di commento con Zampaglione e gli interpreti principali. Tutti gli inserti sono in bassa definizione (qualità discreta), salvo i trailer degli altri titoli Bluray Moviemax.

link a recensioni esterne:
AfDigitale (Bluray italiano)

Scheda del film
Imdb

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti per il sito, gran bel lavoro. Ti ho messo anche nei miei preferiti (segnalibri, continua così mi raccomando!

Anonimo ha detto...

Complimenti per il sito, gran bel lavoro. Ti ho messo anche nei miei preferiti (segnalibri, continua così mi raccomando!

Smokingbianko ha detto...

Ciao, ti volevo fare i complimenti per il blog. Sei grande!

Ti ho messo tra i preferiti.

Inoltre volevo invitarti a pubblicare le tue recensioni sul forum Dvdessential. Il tuo lavoro sarebbe molto utile...se ti va registrati, siamo tutti appassionati di cinema, dvd e Blu-ray. Ciao...